LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA) NELLA RETE DEI SERVIZI



La Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s. gestisce in Brescia una Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.), un Centro Diurno Integrato (C.D.I.) ed è stata autorizzata a svolgere servizi domiciliari (A.D.I.) nell’ambito territoriale ex Distretto 1 di Brescia ora afferente all’A.S.S.T. Spedali Civili di Brescia.

Le Residenze Sanitarie Assistenziali sono Istituti di assistenza (una volta denominati Case di Riposo o Strutture Protette), che accolgono, di norma, persone anziane totalmente o parzialmente non autosufficienti, non più in grado di restare al proprio domicilio per le loro deficitarie condizioni di salute e di autonomia.

Le R.S.A. sono dei presidi compresi nella rete dei servizi previsti per la popolazione anziana in attuazione della specifica legge regionale, ed è attinente al ruolo delle strutture residenziali rendere disponibile agli utenti servizi che garantiscano, a domicilio, prestazioni a sostegno della domiciliarità.


L’obiettivo è evitare, o ritardare, l’istituzionalizzazione della persona non autosufficiente consentendole di ottenere, rimanendo nella sua abitazione, un supporto alla sua fragilità, scegliendo liberamente le modalità e gli erogatori dell’assistenza di cui ha bisogno.


DEFINIZIONE

La misura prevede interventi flessibili, erogabili dalle RSA a sostegno della domiciliarità, per la durata massima di un anno sulla base del progetto individuale definito dall’UCAM dell’ASST (DGR n°2942 del 19/12/2014).

DESTINATARI

Persone residenti in Regione Lombardia, iscritte al sistema sanitario regionale, affette da demenza certificata da specialista UVA o neurologo/geriatra oppure persone non autosufficienti di età superiore ai 75 anni sottoposte a valutazione multidimensionale da parte dell’ASST.
Per entrambe le categorie, la valutazione deve essere completata con la somministrazione della scala dello stress del familiare/personale di assistenza.
L’accesso alla misura è garantito, a seguito di valutazione multidimensionale, mediante la definizione di un profilo assistenziale corrispondente ad un pacchetto di interventi a bassa, media e/o alta intensità, collegato a un preciso valore mensile di voucher.

Profilo 1: valore voucher 350 euro: prestazioni, anche di lunga durata, ma tendenzialmente legate all’intervento di singoli professionisti (ASA/OSS, educatore, etc.), con l’obiettivo di integrare/sostituire il lavoro del caregiver.

Profilo 2: valore voucher 500 euro: prestazioni a maggiore integrazione professionale e/o interventi che prevedono accessi a frequenza decrescente ad esempio per addestrare il caregiver (es. tecniche di assistenza nelle ADL, gestione dei disturbi comportamentali etc.).

Profilo 3: valore voucher 700 euro: prestazioni a carattere continuativo o di lunga durata e a diverso mix professionale a maggiore intensità assistenziale, necessità di maggiore integrazione con altri servizi sociali e/o socio-sanitari e/o care management anche intenso.

PRESENTAZIONE NUOVA DOMANDA

Chi può presentare la domanda:
La domanda per accesso a RSA APERTA può essere presentata da:
  • interessato
oppure nel caso la persona versi in uno stato di impedimento permanente:

  • il tutore
  • il curatore
  • l’amministratore di sostegno
  • Nel caso in cui la persona sia temporaneamente impedita a presentare la domanda:
  • il coniuge o, in sua assenza, il figlio o, in mancanza di questi, altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado.

Dove presentare la domanda:

           Unità di Continuità Assistenziale Multi-dimensionale (UCAM)


Viale Duca degli Abruzzi, 13 - Brescia
Telefono con segreteria attiva 24h/24: 030.3838813
Fax: 030.3838329
E-mail (*): ucam.dgd1@aslbrescia.it
Ricezione telefonica: dal lunedì al venerdì (non festivi): ore 9,00-12,30
Orari e modalità di accesso del pubblico: dal lunedì al venerdì (non festivi): ore 9,00-12,30


L’UCAM, una volta effettuata la valutazione dei bisogni della persona consegna, entro 10 giorni lavorativi, alla persona l’esito della valutazione.
In caso di accoglimento della richiesta, viene predisposto il Progetto individuale che deve contenere:
  • l’indicazione della misura per la quale viene attivato il progetto
  • gli obiettivi e le prestazioni/interventi più adeguati a rispondere al bisogno
  • il valore del voucher commisurato al bisogno
  • la durata ipotizzata del progetto

Il cittadino sceglierà liberamente l’Ente cui rivolgersi per l’erogazione del voucher, dall’elenco delle Strutture che hanno aderito alla misura “RSA APERTA”.


“RSA APERTA”


COSA OFFRE LA FONDAZIONE “CASA DI INDUSTRIA” ONLUS

Sulla base del PI predisposto dall’UCAM, la Fondazione sviluppa un Piano di Assistenza Individuale (PAI), che può coinvolgere tutte le professionalità presenti nell’organizzazione. Esso viene condiviso con la persona e la famiglia e comunicato al Medico di Medicina Generale.
  • Integrazione del lavoro del caregiver/sostituzione temporanea caregiver una o piu’ volte alla settimana per prestazioni di carattere tutelare (igiene personale, trasferimenti letto-sedia, bagno assistito, imboccamento, aiuto a vestirsi, mobilizzazione, massaggi ecc.) .
  • Interventi qualificati di accompagnamento, dialogo e arricchimento del tempo, uscite per mantenere relazioni e favorire l’autonomia
  • Adattamento degli ambienti: analisi degli ambienti in relazione alla specificità della situazione della persona e della famiglia a proposta di interventi e soluzioni
  • Addestramento del caregiver, per un tempo circoscritto, per gli ambiti non di competenza ADI/SAD (ad esempio, addestramento all’igiene personale o all’organizzazione di vita o per interventi di stimolazione cognitiva)
  • Stimolazione cognitiva, di sostegno a BPSD
  • Counselling e terapia occupazionale
  • Altre attività integrative presso RSA o CDI

L’ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO

La responsabilità del servizio è del Rappresentante Legale della Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s che si avvale della sua Direzione Generale nella sede legale in Via V.Gambara, 6 a Brescia.
La stessa Direzione ottimizzerà tutta l’organizzazione e tutti gli aspetti amministrativi legati al rapporto con l’A.S.S.T.
Alla Direzione Sanitaria della Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s compete la responsabilità delle figure professionali preposte e la definizione dell’organizzazione operativa.
Il servizio viene reso attraverso un gruppo di lavoro composto da: medici, infermieri, terapisti della riabilitazione, ASA, OSS, psicologo, educatore professionale, assistente sociale, etc.


La Fondazione garantisce che il personale preposto al servizio è in possesso dei requisiti di qualificazione professionale richiesti dalla legge; garantisce altresì che è applicato il D.Lgs. n°81/2008 e che l’Ente ha stipulato idonee polizze assicurative sia relative alla R.C.T. che all’R.C.O.

MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO

La fascia oraria di erogazione delle prestazioni programmate è dalle 8.00 alle 18.00 di tutti i giorni della settimana, reperibilità telefonica chiamando al numero telefonico 348/6945346 che corrisponde al cellulare dell’Infermiere nel ruolo di CARE MANAGER, che agirà da coordinatore di natura gestionale-organizzativa per la Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s.; in alternativa è sempre disponibile il recapito telefonico della Fondazione chiamando il numero del centralino: 030.3772713 o inviando un fax al 030/3770177

E’ inoltre attiva una segreteria, situata presso la sede della Fondazione e operante per un totale di 40 ore settimanali (dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00). Negli orari di chiusura gli utenti hanno la possibilità di lasciare messaggi alla segreteria telefonica.

Tutto il personale è dotato di cartellino di riconoscimento riportante nome, cognome, figura professionale dell’operatore ed inoltre la scritta “A.D.I. Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s.

Per mantenere un alto livello della qualità delle prestazioni professionali:
  • il personale attivo, per i dovuti aggiornamenti, dovrà periodicamente partecipare a corsi di formazione specifici, eventualmente promossi dalla R.S.A. stessa, e/o piani formativi proposti dall’ A.T.S.
  • prima di operare sul territorio il personale potrà essere sottoposto, nel caso ne ricorra l’esigenza, ad un adeguato periodo di tirocinio nel servizio di assistenza della R.S.A.
VERIFICA DELLE PRESTAZIONI

L’A.T.S. potrà sempre verificare la puntuale realizzazione del P.A.I. e, complessivamente, la qualità delle prestazioni effettuate; il Responsabile Sanitario della R.S.A. potrà verificare lo stato del servizio recandosi al domicilio dell’utente. All’utente, o al suo familiare, verrà richiesto:
  • la sottoscrizione di “avvenuto accesso” al termine del progetto assistenziale;
  • la compilazione di un questionario di valutazione della soddisfazione del servizio, alla conclusione delle prestazioni.
U.R.P. E GESTIONE DEI RECLAMI

All’interno della struttura è presente un Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) i cui orari sono: lunedì dalle 9.00 alle 12.00; mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.00; giovedì dalle 14.00 alle 17.00

Eventuali osservazioni o lamentele possono comunque essere sempre presentate al Direttore Generale della Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s , che funge da interfaccia con il pubblico.
Il Direttore si impegna a rispondere per iscritto, se richiesto, nel tempo massimo di una settimana.

LA FILOSOFIA DEL SERVIZIO

Questa “Carta dei servizi” attinente alle modalità operative del servizio contiene i principi sui quali si basa la filosofia della Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s che, nell’erogazione di tutti servizi, persegue i seguenti obiettivi:
  • rispetto dei diritti dell’anziano, del disabile e delle persone in condizioni di fragilità.
  • corretto utilizzo delle risorse economiche, umane e materiali.
  • efficacia ed efficienza nell’erogazione dei servizi.
  • razionalizzazione delle spese.

In tal senso recepisce il contenuto della Carta dei diritti della persona anziana, elaborata dalla Regione Lombardia in occasione dell’Anno Internazionale della persona anziana (1999), dalla cui analisi sono stati individuati i fattori di qualità che costituiscono le basi per un efficace controllo di gestione.
In particolare la Fondazione è impegnata in un processo continuo di miglioramento della qualità del proprio intervento, estendendo i servizi che già eroga nella struttura di Brescia (R.S.A. “Casa di Industria” O.n.l.u.s) a tutte le persone-cittadini-clienti-utenti-portatori di bisogni ed esigenze in relazione al proprio stato psichico, fisico e sociale.

I principi base del servizio devono essere:
  • il rispetto della persona, nella sua dignità, nella sua riservatezza e nelle sue esigenze individuali;
  • l’attenzione alla comunicazione;
  • la personalizzazione dell’assistenza;
  • il lavoro di gruppo, che per tutti gli operatori si concretizza nella condivisione del progetto assistenziale e nella sua realizzazione;
  • lo sviluppo della professionalità di tutte le figure professionali, attraverso specifici momenti di aggiornamento, di socializzazione quotidiana delle esperienze e delle informazioni, l’approfondimento -nelle riunioni dell’equipe- delle principali problematiche assistenziali;
  • il coinvolgimento dei familiari e, ove possibile, del volontariato.

LA TUTELA DELLA PRIVACY

Tutti gli operatori sono tenuti alla massima riservatezza e rispetto della privacy. Le informazioni riguardanti gli utenti possono essere fornite solo all’interessato ed ai più stretti familiari.

All’attivazione del servizio verrà richiesto all’interessato o, in sua vece, ai suoi familiari, il consenso al trattamento dei dati personali per le sole esigenze di funzionamento del servizio e per i rapporti con ATS e ASST e Regione Lombardia (Legge 675/1996 e s.m.i.).

RIFERIMENTI ORGANIZZATIVI GENERALI DEL SERVIZIO

Sede di riferimento organizzativo generale Residenza Sanitaria Assistenziale
Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s
Via V. Gambara, 6 -Brescia tel.
030.3772713 – fax 030.3770177
e-mail: ufficio.segreteria@fondazionecasaindustria.it
Sito internet: www.fondazionecasaindustria.it
Segreteria telefonica
Dal lunedì al venerdì
Dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Tel. 030/3772742
Orari apertura uffici amministrativi
R.S.A.
dal lunedì al venerdì ore 8.00 – 16.00
Responsabile Sanitario Dott. Pierangelo Galizzi
Care Manager Giusy Marella 348/6945346 servizioadi@fondazionecasaindustria.it
Referente amministrativo, interfaccia con AST/ASST Direttore Generale della Fondazione o suo delegato amministrativo
Conservazione di documenti e materiale relativi agli Utenti trattati FASAS, PAI e tutto quanto attenga all’utente viene conservato in copia presso la segreteria della RSA Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s
Conservazione di documenti e materiale AST/ASST Deliberazioni, circolari, informative ASST/ATS afferenti al servizio RSA Aperta saranno trasmesse alla segreteria della RSA Fondazione “Casa di Industria” O.n.l.u.s che provvederà ad eventuale inoltro, se necessario, e alla conservazione in apposito armadio.

Il Presidente Il Direttore Generale Il Direttore Sanitario
Dott.ssa E. Donati Dott.ssa G. Terenghi Dott. P. Galizzi


DOWNLOAD DOCUMENTI E MODULI

Carta dei Servizi

Scarica il documento Carta dei servizi della R.S.A. aperta in formato pdf

Scarica brochure ASL in formato pdf

Scarica il modulo asl richiesta misura 4 in formato pdf

Carta dei diritti dell'anziano

Scarica la carta dei Diritti dell'Anziano in formato pdf